Dove e cosa cercare – oltre l’indecisione

di | 23 Settembre 2021

indecisione

Cosa si nasconde dietro ogni indecisione?

Vorrei ma non posso…non vorrei ma devo…quante volte siamo incastrati nella difficoltà di scegliere. Crediamo di essere titolari delle nostre decisioni e poi in realtà non si sa neppure cosa si desidera realmente.  

Scelte inconsapevoli, rinunce costanti, si ondeggia sulla scia di eventi che ci si illude di dominare. Pur di sentirsi forti si cerca il controllo di tutto come se lasciarsi andare fosse un errore imperdonabile. Eppure è solo dall’ascolto di sé stessi che possono maturare scelte consapevoli, molto spesso anche dagli sbagli. Ma se la paura di sbagliare preclude nuove possibilità allora ci si continua a muovere come automi in uno spazio conosciuto dove il rischio è quello di non trovare più ciò di cui si ha bisogno. 

 

Sotto un lampione c’è un ubriaco che sta cercando qualcosa. Si avvicina un poliziotto e gli chiede che cosa ha perduto. “La mia chiave,” risponde l’uomo, e si mettono a cercare tutti e due. Dopo aver guardato a lungo, il poliziotto gli chiede se è proprio sicuro di averla persa lì. L’altro risponde: “No, non qui, là dietro; solo che là è troppo buio.” 

       P. Watzlawick Istruzioni per rendersi infelici 

 Bisogna iniziare a chiedersi quale sia la vera paura che porta all’indecisione, non riuscire o riuscire? 

Perché spesso conforta di più ciò che si conosce anche se non è soddisfacente, piuttosto che assumersi nuove responsabilità o arrivare a un cambiamento che spaventa. Quindi si preferisce continuare a sbattere sui muri che si sono eretti per sentirsi più sicuri.  

Alcune relazioni appaiono come dinamite che potrebbe attentare ai propri confini, altre restano funzionali al loro mantenimento. Ci si condanna da soli senza rendersene conto, perché anche farlo costerebbe fatica, sarebbe una scelta. 

Scegliere per sé stessi, per la propria realizzazione non è un processo semplice, né immediato. Bisogna prima di tutto conoscersi, ascoltarsi, anche ammettendo le proprie debolezze e le proprie fragilità. Nessuno sforzo sarà mai così doloroso del continuare a rendersi prigionieri. 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.