Affermare se stessi

di | 5 Ottobre 2015

Quante volte ci si ritrova a pensare alle situazioni vissute, rimproverandosi di non essere riusciti a dire quello che si pensava, a fare quello che si voleva o in generale di non essersi sentiti compresi. Di chi è la responsabilità? Potremmo prendercela con gli altri che sono distratti o superficiali, ma meglio ancora, possiamo imparare ad affermare noi stessi, le nostre idee e i nostri diritti; questo atteggiamento può essere riassunto con il termine assertività.

Tutto ciò non porta alla negazione dei diritti altrui, ma ad un’assunzione di responsabilità delle proprie azioni nel rispetto di sé e degli altri. Per far questo bisogna partire da una piena fiducia in sé, credere nei propri valori e nelle proprie capacità. Senza questo presupposto c’è il rischio di oscillare tra il passivo e l’aggressivo, calpestando rispettivamente i propri bisogni o quegli degli altri.
Trovare questo equilibrio non è immediato né facile, spesso si pensa che per imporsi bisogna prevaricare qualcun altro, ma questo avviene maggiormente quando si avverte insicurezza, quando si è persa la fiducia in sé e negli altri. Delusioni, esperienze negative pregresse, portano spesso ad un atteggiamento difensivo, a volte anche offensivo, che pregiudica l’ascolto dei propri bisogni mettendoli in contrapposizione con quelli altrui. Affermarsi invece non significa vincere sugli altri, ma riuscire ad esprimere se stessi e perseguire i propri obiettivi, liberandosi dal timore del giudizio esterno.

Nella pratica clinica mi ritrovo a osservare spesso pre-giudizi che finiscono col diventare regole auto imposte, nonostante non ci sia un reale controllo esterno, ci si impongono limiti che sembrano non possano essere messi in discussione. Diventa difficile pensare a se stessi se ci si sente limitati nelle proprie scelte o peggio se non ci si permette di averne. Liberarsi da condizionamenti, imposti o accettati, è indispensabile per un lavoro su di sé e per ritornare ad avere piena consapevolezza delle proprie possibilità e riuscire ad affermarle.

Lasciami un commento o dei suggerimenti per altri articoli

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.